home > Servizi > Ufficio Sicurezza

Ufficio Sicurezza

SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO

 

La normativa in materia di sicurezza sul lavoro, che coinvolge le aziende con lavoratori dipendenti e le aziende costituite in forma societaria, è complessa e in continua evoluzione: gli obblighi sono molti e non è facile rimanerne al passo.

Per essere più chiari, ecco alcuni esempi:

Inoltre, va tenuto presente che chi lavora in sicurezza:

L'Associazione  mette a disposizione delle aziende associate un ufficio specifico al fine di assisterle nell'approccio alle problematiche della prevenzione: l'Ufficio Sicurezza.
Sul piano operativo l'Ufficio Sicurezza garantisce risposte, direttamente o tramite convenzioni con professionisti qualificati, a tutte le esigenze riguardanti la sicurezza.

In particolare, in relazione ai diversi obblighi che le imprese devono osservare, l'Ufficio offre le seguenti opportunità di supporto:

 Accertamenti sanitari preventivi e periodici di medicina del lavoro (visite mediche):

 

Igiene degli alimenti

 

Contatti:

Pedrazzini Paolo          Tel.0523 307506       E-Mail ambiente@upapc.org 

 

_____________________________________________________________

 

NEWS:

05/09/2016 - CATEGORIE ELETTRAUTI E MECCANICI/MOTORISTI: NUOVI OBBLIGHI - RESPONSABILE TECNICO MECCATRONICO - FORMAZIONE INTEGRATIVA RESPONSABILE TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI (legge n. 224/2012)

Con la legge n. 224/2012 “Nuova disciplina del settore autoriparazioni”, che ha modificato la legge n. 122/1992, sono state soppresse le precedenti e distinte abilitazioni professionali per le attività di meccanico/motorista e di elettrauto accorpandole in una nuova e unica attività di meccatronica.

Le imprese abilitate alle attività di meccanica-motoristica o a quella di elettrauto alla data del 5 gennaio 2013 possono proseguire le rispettive attività sino al 5 gennaio 2018.

Entro tale data - 5 gennaio 2018 - i responsabili tecnici delle predette imprese già attive in una delle due specializzazioni (meccanico/motorista o elettrauto) devono acquisire l’abilitazione professionale non posseduta frequentando specifici corsi formativi, in difetto di queste disposizioni è prevista la cessazione d’ufficio dell’attività esercitata.

I corsi formativi integrativi (durata di 40 ore) per i responsabili tecnici già abilitati a una delle due attività ed relativi contenuti sono quindi distinti in:

-         corso per responsabili tecnici delle imprese abilitate nell’attività di elettrauto

-         diagnosi tecnica e strumentale delle parti meccaniche del veicolo

-         riparazione e manutenzione delle parti meccaniche

-         corso per responsabili tecnici delle imprese abilitate nell’attività di meccanica – 

           motoristica

-         diagnosi tecnica e strumentale degli apparati elettrico/elettronici del veicolo

-         riparazione e manutenzione degli apparati elettrico/elettronici del veicolo

          

E’ prevista una deroga per le persone preposte alla gestione tecnica (anche titolari dell’impresa) che abbiano compiuto i 55 anni di età alla data del 5 gennaio 2013 (data di entrata in vigore della legge n. 224/2012) che possono proseguire l’attività fino al compimento dell’età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia senza dover adempiere ai corsi formativi integrativi (art. 2, comma 3. della legge n. 224/2012).

Si ricorda, inoltre, che per tutte le imprese è sempre possibile percorrere un’altra via: far riconoscere validità alle competenze già acquisite sul campo, mediante l’attività lavorativa svolta sull’insieme delle due attività meccanico/motoristica e elettrauto, senza necessità di dovere sostenere i corsi integrativi.

In particolare, coloro che possano dimostrare di aver effettuato lavori (mediante fatture emesse) per almeno tre annualità nelle ultime cinque sulle cosiddette “componenti meccatroniche dei veicoli” quali ABS, ESP, centraline elettroniche, cambi automatici/sequenziali, sistema di iniezione elettronica, impianti di raffreddamento non tradizionali, climatizzatori, etc.) possono inviare richiesta di riconoscimento della specializzazione meccatronica attraverso una procedura di SCIA da inviare alla Camera di Commercio.

Le imprese che invece sono già in possesso delle due abilitazioni (entrambe annotate presso la Camera di Commercio) ricevono d’ufficio (ossia a cura della Camera stessa) la conversione delle due abilitazioni nell’unica omnicomprensiva “officina meccatronica”.

 

UPA Federimpresa predisporrà un corso integrativo al fine di risolvere questo nuovo obbligo ; si chiede, quindi,  alle imprese associate, di fare pervenire all’Ufficio Ambiente di UPA Federimpresa entro il prossimo 14/04/2017 la necessità di partecipazione specificando per quale attività formativa da integrare si è interessati.

 

Per informazioni:

Paolo Pedrazzini tel. 0523.307506 e-mail: ambiente@upapc.org

Francesco Curtoni tel. 0523.307543 e-mail: f.curtoni@upapc.org

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

05/09/2016 - AGGIORNAMENTO PER ADDETTI AL MONTAGGIO DEI PONTEGGI 2016

L’Ufficio Sicurezza di UPA Federimpresa informa che i lavoratori che hanno conseguito l’idoneità formative per svolgere le mansioni di addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi, hanno l’obbligo, per legge, di svolgere ogni 4 anni un corso di formazione tecnico-pratico della durata minima di 4 ore.

 

La mancata frequenza del corso di aggiornamento non consente lo svolgimento dell’attività di montaggio/smontaggio – trasformazione dei ponteggi.

UPA Federimpresa ha in programma di realizzare un Corso di aggiornamento per Addetti al montaggio/smontaggio dei ponteggi (costo per gli associati 120,00€)

Per iscrizioni e informazioni:

 Upa Federimpresa – Ufficio Sicurezza tel- 0523/307506 e mail ambiente@upapc.org

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

11/09/2015 - AGGIORNAMENTO PER ADDETTI AL MONTAGGIO DEI PONTEGGI

(D.lgs 235/03 - D.lgs 81/08 art. 116 – 136 – allegato XXI p.6)

I lavoratori che hanno conseguito l'idoneità formativa per svolgere le mansioni di addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi hanno l'obbligo per legge, di svolgere ogni 4 anni un corso di formazione tecnico-pratico della durata minima di 4 ore di cui tre ore di contenuti tecnico/pratici.

UPA- FEDERIMPRESA  ha programmato di realizzare un  corso di aggiornamento per Addetti al montaggio e smontaggio  dei ponteggi

La mancata frequenza del corso di aggiornamento non consente lo svolgimento dell’attività di montaggio/smontaggio - trasformazione dei ponteggi.

Gli interessati possono richiedere informazioni e la  domanda di partecipazione contattando l’Ufficio Sicurezza ai seguenti n. tel:

  

Piacenza 0523/307506   -   Fiorenzuola d’Arda 0523/983412.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

03/08/2015 - AGGIORNAMENTO DOCUMENTO VALUTAZIONE DEI RISCHI -  DVR

Il D.V.R. (Documento di Valutazione dei Rischi) è lo strumento attraverso il quale il Datore di Lavoro effettua “la valutazione globale e documentata di tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori” (D.Lgs. 81/2008), al fine di garantire il miglioramento dei livelli di sicurezza nel tempo.
In particolare, il Datore di Lavoro nel DVR definisce l'organizzazione che ha predisposto per garantire la sicurezza dei Lavoratori.

Ai sensi del D.Lgs. 81/2008  e s. m.   il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) deve essere  costantemente aggiornato.


Secondo l’art 181 del D.Lgs. 81/2008 la valutazione dell’esposizione dei lavoratori ai Rischi da Agenti Fisici deve essere effettuata con cadenza almeno quadriennale,  gli agenti fisici sono così individuati:

 

- Rumore

- Vibrazioni meccaniche

- Campi Elettromagnetici

- Radiazioni Ottiche Artificiali

- Ultrasuoni

- Infrasuoni

- Microclima

 

La Valutazione stress lavoro correlato deve essere aggiornata con cadenza biennale.

Il decreto  stabilisce anche che la valutazione dei rischi deve essere rivista, entro 30 giorni,  se all’interno dell’azienda vengono effettuate delle modifiche sostanziali al processo produttivo o all’organizzazione del lavoro, tali da poter mettere in pericolo la salute e la sicurezza dei lavoratori, oppure quando si verificano degli infortuni di un certo rilievo e dai controlli sanitari risulta la necessità di aggiornare il documento.

 

Per informazioni contattare l’Ufficio Sicurezza dell’Associazione ai seguenti n. telefonici:

Piacenza   0523/307506   - Fiorenzuola d’Arda 0523/983412

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF