home > Servizi > Accesso al Credito

Accesso al Credito

.

UFFICIO CREDITO E SERVIZIO DI CONSULENZA BANCARIA

L'area intrattiene rapporti con le istituzioni e gli Istituti bancari in esecuzione delle linee politiche sul credito. L'ufficio è in grado di fornire una qualificata consulenza finanziaria e di proporre convenzioni sottoscritte con istituti di credito alle migliori condizioni offerte dal mercato.

I finanziamenti potranno riguardare ogni singola necessità dell’impresa: acquisto immobili, macchinari, attrezzature, acquisizione di scorte e liquidità risulteranno particolarmente agevolati grazie all’intervento del Fondo Centrale di Garanzia e della Provincia di Piacenza attraverso la convenzione Autoimprenditoria giovanile per le nuove attività.

La garanzia si può richiedere anche per il breve: fido di cassa, SBF e anticipi fatture.

L’Ufficio Credito assiste l’imprenditore anche per quanto riguarda i leasing, uno tra i più diffusi mezzo d’investimento a medio termine per la copertura di:

-         beni immobili

-         beni strumentali (macchinari, attrezzature..)

-         beni targati

Il leasing, inoltre, permette d’investire con basso impiego di capitali coprendo il costo complessivo del bene senza scalfire la liquidità dell’azienda.

Il Servizio di Consulenza Bancaria è il servizio di valutazione e controllo delle condizioni applicate agli associati dal sistema bancario; viene fornito supporto e consulenza relativa a: analisi della posizione complessiva bancaria dell’azienda attraverso la Centrale Rischi Banca d’Italia, controllo della documentazione bancaria e relative condizioni economiche, ristrutturazione del debito, apertura nuovi Rapporti Bancari e Chiusura Rapporti Bancari, Riduzione spese e competenze bancarie, assistenza tecnica e legale nel caso di controversie e contenziosi.

 

BANCHE CONVENZIONATE PER FINANZIAMENTI UNIFIDI

Tali condizioni sono riservate esclusivamente agli associati UPA e sono state stipulate in accordo con le seguenti banche:

 

 

SERVIZI FINANZIARI

 

NOVITA'

11/07/2017 - FONDO STARTER

Il Fondo Starter è un fondo rotativo di finanza agevolata, messo in campo dalla Regione Emila Romagna (POR – FESR 2014/2020) e gestito da UNIFIDI.

Il Fondo è finalizzato al sostegno della nuova imprenditorialità attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato

 

I beneficiari:

Possono usufruire dell’agevolazione le piccole imprese, iscritte al Registro Imprese non più di 5 anni al momento di presentazione della domanda.

I richiedenti devono realizzare il progetto d’impresa in Emila Romagna

 

L’agevolazione:

Il Fondo Starter concede finanziamenti di importo compreso tra 20.000€ e 300.000€ a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e ad un tasso convenzionato non superiore all’EURIBOR 6 mesi  +4,75% per il restante 30%.

La durata dei finanziamenti può arrivare fino a 96 mesi, con la possibilità di avere 12 mesi di preammortamento.

 

Interventi ammissibili:

I progetti ammessi al Fondo devono essere mirati all’innovazione produttiva e di servizio, allo sviluppo organizzativo, alla messa a punto di prodotti e servizi che presentino potenzialità concrete di sviluppo, al consolidamento ed alla creazione di nuova occupazione sulla base di piani industriali, all’introduzione ed uso efficace di strumenti ICT, nelle forme di servizi e soluzioni avanzate, con acquisti di soluzioni customizzate di software e tecnologie innovative per la manifattura digitale.

Le voci di spesa relative a consulenze, personale, materiali e scorte, spese di locazione e spese per la produzione di documentazione tecnica necessaria per la presentazione della domanda, non potranno superare complessivamente il 50% del finanziamento richiesto e ammesso.

 

A titolo esemplificativo:

-         Interventi su immobili strumentali: acquisto , ampliamento e/o ristrutturazioni;

-         Acquisto di macchinari, attrezzature, hardware e software, arredi strettamente funzionali;

-         Acquisizione di marchi, brevetti e licenze;

-         Spese di partecipazione a fiere e interventi promozionali;

-         Spese del personale adibito al progetto;

-         Consulenze tecniche e/o specialistiche;

-         Materiale e scorte;

-         Spese di locazione del locale adibito ad attività

-         Spese per la produzione di documentazione tecnica necessaria per la presentazione della domanda

 

 

Per ulteriori informazioni e predisposizione delle domande:

Ufficio Credito UPA Federimpresa

Tel. 0523/307517   email: credito@upapc.org

-----------------------------------------------------------------------------

10/07/2017 -  FINANZA AGEVOLATA: RIAPRE IL FONDO ENERGIA

L’Ufficio credito di UPA Federimpresa comunica che dal 10 luglio 2017 è ripartito il Fondo Energia, il fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata, messo in campo dalla Regione Emilia Romagna con risorse del POR-FESR 2014/2020 e gestito da UNIFIDI EMILIA ROMAGNA

Il fondo è finalizzato al sostegno della green economy attraverso l’erogazione di finanziamenti a tasso agevolato.

 

I beneficiari:

I destinatari dei contributi sono rappresentati dalle imprese, in forma singola o associata, con sede legale o unità locale in cui deve realizzarsi il progetto.

 

Il finanziamento agevolato:

Il fondo concede finanziamenti di importo compreso tra 20.000€ e 500.000€, a tasso zero per il 70% dell’importo erogato ed a un tasso convenzionato non superiore all’Euribor 6 mesi + 4,756% per il restante 30%.

La durata dei finanziamenti può arrivare fino ai 96 mesi, con la possibilità di avere 12 mesi di preammortamento.

 

Contributo a fondo perduto:

Il fondo concede, inoltre, un contributo a fondo perduto, che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, e/o lo studio di fattibilità, e/o la partecipazione del progetto di investimento.

L’importo massimo del contributo non potrà superare il 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso e verrà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

 

Interventi ammissibili

I progetti ammessi al fondo devono essere volti all’efficienza energetica ed alla riduzione di gas climalteranti, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, esclusivamente per autoconsumo, nonché gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento.

 

Le spese ammissibili:

-         Interventi su immobili strumentali: ampliamento e/o ristrutturazione, opere edili funzionali al progetto;

-         Acquisto ed installazione, adeguamenti di macchinari, impianti, attrezzature, hardware;

-         Acquisizione di software e licenze;

-         Consulenze tecnico-specialistiche funzionali al progetto di investimento;

-         Spese per redazione di diagnosi energetica e/o progettazione utili ai fini della preparazione dell’intervento in domanda.

 

Per ulteriori informazioni e predisposizione delle domande:

Ufficio Credito UPA Federimpresa

Tel. 0523/307517   email: credito@upapc.org

-----------------------------------------------------------------------------

22/03/2017 - Accesso al credito agevolato per imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti (Legge regionale n. 23/2015 -)

Il Fondo Regionale Microcredito gestito da Unifidi è un fondo rotativo della  Regione Emilia Romagna rivolto alle piccole imprese ed ai professionisti che punta a promuovere l'accesso al credito per lo sviluppo delle attività di lavoro autonomo, libero professionale e di micro impresa. In particolare si intende finanziare le micro-attività operanti sul territorio regionale, che per loro natura risultano avere maggiori difficoltà nell'accesso al credito, in un percorso che li aiuti a strutturare la loro attività e ad acquisire quindi livelli minimi di credibilità nei confronti dei soggetti eroganti il credito

Possono accedere al Fondo:

Interventi ammessi

Finanziamento con mutuo chirografario a tasso 0 (più le spese di istruttoria e garanzia) compreso da un minimo di 5.000 euro a un massimo di 15.000 euro. La durata massima del finanziamento è di 5 anni comprensiva della possibilità di godere di 1anno di preammortamento.

Le domande possono essere presentate a partire dal 15 marzo fino al 31 dicembre 2017

Per ulteriori informazioni e predisposizione delle domande:                                                      Ufficio Credito Upa Federimpresa (0523/307517-16 email: credito@upapc.org)

-----------------------------------------------------------------------------

23/01/2017 - CONVENZIONE UPA FEDERIMPRESA E BANCA DI PIACENZA

L’Unione Provinciale Artigiani -UPA Federimpresa e Banca di Piacenza soc. coop. per azioni, avendo come finalità il soddisfare le esigenze e le necessità delle proprie imprese associate, hanno rinnovato la Convenzione mettendo a disposizione degli associati ad UPA Federimpresa:

-        Linee di credito

-        Finanziamenti

-        Conto Corrente

a condizioni particolarmente agevolate.                

Per informazioni: Ufficio Credito UPA Federimpresa

-----------------------------------------------------------------------------

23/01/2017 - CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI A TASSO ZERO A FAVORE DELLE IMPRESE VITTIME  DI MANCATI PAGAMENTI

L’Ufficio Credito di UPA Federimpresa comunica che il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) ha  pubblicato il decreto che istituisce finanziamenti agevolati con la finalità di ripristinare la liquidità delle Piccole Medie Imprese beneficiarie, che risultano potenzialmente in crisi in quanto vittime di mancati pagamenti da parte di imprese debitrici imputate dei delitti di cui agli 629 (estorsione), 640 (truffa), 641 (insolvenza fraudolenta) del Codice penale e di cui all’art. 2621 del codice civile (false comunicazioni sociali).

Il Finanziamento, agevolato a Tasso Zero, può essere concesso, alle PMI beneficiarie, per un importo non superiore alla somma dei crediti documentati e non pagati nei confronti delle imprese debitrici alla data di presentazione della domanda e non superiore alle capacità di rimborso della stessa PMI beneficiaria.

Si sottolinea che il finanziamento dovrà essere di una durata non inferiore a tre anni e non superiore a 10 anni, comprensivo di un periodo di preammortamento massimo di due anni e che l’importo totale non dovrà essere superiore a € 500.000,00.

 

Le Imprese, alla data di presentazione della domanda, devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

 a) presentare una situazione di potenziale crisi di liquidità a causa di mancati pagamenti da parte delle imprese debitrici;

b) essere regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese;

 c) risultare nel pieno e libero esercizio dei propri diritti.

 

 

Per ulteriori informazioni e predisposizione delle pratiche

Ufficio credito UPA FEDERIMPRESA (tel. 0523/307517-16   email. credito@upapc.org)

-----------------------------------------------------------------------------

09/01/2017 - NUOVA SABATINI: LA RIAPERTURA DEL BANDO DAL

                          02/01/2017 AL 31/12/2018

L’Ufficio Credito di UPA Federimpresa comunica la riapertura, per il 2017-2018, della legge “Nuova Sabatini” per l’acquisto di beni strumentali; si ricorda che si tratta di un incentivo che il MISE riconosce alle Piccole Medie Imprese attraverso un contributo a copertura degli interessi su finanziamenti bancari e leasing per gli investimenti realizzati per l’acquisto di beni strumentali (importo compreso tra i 20.000 e i 2 milioni di euro).

Il contributo per i bonus macchinari “Nuova Sabatini” è pari agli interessi calcolati sul piano di ammortamento a rate semestrali al tasso del 2.75% annuo per 5 anni.

Per ulteriori informazioni e predisposizione pratiche:

Ufficio Credito UPA Federimpresa (tel 0523/3075617-16; email: credito@upapc.org)

-----------------------------------------------------------------------------

CONTO TERZI: INCENTIVI PER IL RINNOVO E ADEGUAMENTO TECNOLOGICO DEL PARCO VEICOLARE, BENI STRUMENTALI PER IL TRASPORTO INTERMODALE E INIZIATIVE DI AGGREGAZIONE

L’Ufficio Trasporti informa che il “Decreto Investimenti 2016” già sottoscritto dal Ministro Delrio lo scorso 19 luglio, è stato, a sua volta, “firmato dalla Corte dei Conti per cui sarà di imminente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

 

Ricordiamo ai nostri associati che le risorse disponibili ammontano a circa 25 milioni di euro che saranno destinati ad incentivi a beneficio delle imprese di autotrasporto merci conto terzi, per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare.

 

In dettaglio: gli importi massimali di agevolazione per veicolo:

 

-         7.000,00€ per ogni veicolo radiato per rottamazione o per esportazione fuori U.E., di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicolo euro 6, di massa complessiva  a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate.

-         Fino a 3.500,00€ per veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate, a trazione CGN (metano)

-         Fino a 8.000,00€ per veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 tonnellate, a trazione CGN (metano)

-         Fino a 20.000,00€ per veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 7 tonnellate, a trazione LNG (gas naturale liquefatto)

-         Fino a 10.000,00€ per veicoli di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5tonnellate e fino a 7 tonnellate, a trazione elettrica (full eletric)

 

Gli importi massimali relativi all’agevolazione per rimorchi/semirimorchi/casse mobili/semirimorchi portacasse

 

-         Fino a 5.000,00€ (PMI) o fino a 1500,00 (grandi imprese) per rimorchi e semirimorchi, per trasporto combinato ferroviario UIC 596-5, e per trasporto marittimo dotati di gamci nave IMP, dotati di sispositivi innovativi per maggiori standard di sicurezza ed efficianeza energetica.

-         Fino a 8.500,00€ per l’acquisto di ciascun insieme di 8 casse ed 1 rimorchio o semirimorchio

 

I contributi sono maggiorati su richiesta del 10% nel caso di piccole e medie imprese, nonché reti di impresa.

 

Gli investimenti ammessi sono quelli avviati dopo il 15 settembre 2016, mediante acquisto o locazione finanziaria, di beni nuovi di fabbrica.

 

Le domande per usufruire delle agevolazioni dovranno essere presentate a partire dal 20 ottobre 2016, ed entro il termine perentorio del 15 aprile 2017

 

Per informazioni: Ufficio Trasporti (Marco Barocelli 0523/307550 email: trasporti@upapc.org)

Per predisposizione pratiche: Ufficio Credito 0523/307517  email: credito@upapc)

-----------------------------------------------------------------------------

09/09/2016 - Innovazione, bando da 8 milioni di euro per le piccole e medie imprese Por Fesr 2014-2020

Il bando - approvato con Delibera di Giunta regionale n. 1305/2016 si rivolge alle piccole e medie imprese impegnate in percorsi di innovazione tecnologica e diversificazione dei propri prodotti e/o servizi, con l'obiettivo di accrescere la quota di mercato o di penetrare in nuovi mercati.

Beneficiari

Il bando si rivolge alle Pmi e, in particolare, a società di capitale, società di persone escluse le società semplici, società cooperative di produzione e lavoro (come risulta dallo statuto e nell'atto costitutivo della cooperativa), società consortili nella forma di società di capitale e punta a supportare l’attività di innovazione delle piccole e medie imprese che necessitano di supporto esterno e che hanno difficoltà a gestire internamente progetti di ricerca e sviluppo.

Interventi ammessi

I progetti di innovazione e diversificazione devono riguardare la realizzazione di progetti che comportino almeno una delle seguenti azioni:

Sono ammesse a contributo unicamente consulenze a contenuto tecnologico.

 

La Regione può contribuire nella misura minima del 35% e fino ad una percentuale massima del 45% delle spese ammissibili, ma potrà arrivare al 50%, nel caso di nuove assunzioni a tempo indeterminato. I fornitori potranno essere laboratori di ricerca, centri per l’innovazione, start up innovative, fablabs, società di consulenza e professionisti. I progetti avranno durata di un anno.

Scadenze

La trasmissione delle domande di contributo dovrà essere effettuata, tra le ore 10.00 di giovedì 1 settembre 2016 e le ore 13.00 di venerdì 14 ottobre 2016.

Stampa la Pagina Salva la Pagina in PDF